La Vitamina B12 non è tutta uguale...
Analisi delle caratteristiche di cianocobalamina e metilcobalamina e dei loro effetti sul ciclo dell'omocisteina

La vitamina B12, anche nota come cobalamina, è una vitamina idrosolubile essenziale per il funzionamento del nostro organismo. Esistono due forme principali di cobalamina utilizzate come integratori alimentari: la cianocobalamina e la metilcobalamina. Sebbene entrambe le forme siano utilizzate per trattare la carenza di vitamina B12, le loro proprietà e benefici sono differenti.
La cianocobalamina è la forma sintetica più comunemente utilizzata come integratore di vitamina B12. Questa forma è composta da un anello di cobalto centrale, legato a un gruppo cianuro e a un gruppo adenosil. Il gruppo cianuro viene rilasciato durante la digestione e il metabolismo, lasciando il gruppo adenosil a svolgere il suo ruolo biologico. Tuttavia, poiché il cianuro è un veleno pericoloso, vi sono alcune preoccupazioni riguardo alla sua sicurezza.

D’altra parte, la metilcobalamina è la forma attiva di vitamina B12 utilizzata dal nostro organismo. Questa forma è composta da un anello di cobalto legato a un gruppo metile. La metilcobalamina è coinvolta in numerose funzioni biologiche essenziali, tra cui la formazione dei globuli rossi, il mantenimento del sistema nervoso e l’eliminazione dell’omocisteina.
L’omocisteina è un aminoacido che si trova nel sangue. Elevati livelli di omocisteina sono associati ad un aumento del rischio di malattie cardiovascolari, ictus e demenza. La metilcobalamina è coinvolta nel ciclo dell’omocisteina, che converte l’omocisteina in metionina, un aminoacido essenziale. La cianocobalamina, d’altra parte, non partecipa al ciclo dell’omocisteina e non ha alcun effetto sul livello di omocisteina nel sangue.
Un recente studio pubblicato sulla rivista “Nutrients” ha confrontato gli effetti della cianocobalamina e della metilcobalamina sul livello di omocisteina nel sangue in un gruppo di anziani con carenza di vitamina B12. I risultati hanno dimostrato che la metilcobalamina ha prodotto una significativa riduzione dei livelli di omocisteina nel sangue, mentre la cianocobalamina non ha avuto alcun effetto.
Inoltre, la metilcobalamina sembra essere meglio assorbita dal nostro organismo rispetto alla cianocobalamina. Uno studio pubblicato sulla rivista “Alternative Medicine Review” ha dimostrato che la metilcobalamina è stata più efficace nel ripristinare i livelli di vitamina B12 nel sangue di soggetti con carenza di vitamina B12 rispetto alla cianocobalamina.
In sintesi, la cianocobalamina e la metilcobalamina sono entrambe forme di vitamina B12, ma differiscono per la presenza di un gruppo metile nella metilcobalamina. Questo gruppo rende la metilcobalamina attiva nel ciclo dell’omocisteina, che è importante per la salute del cuore e del sistema nervoso. Al contrario, la cianocobalamina richiede una serie di reazioni biochimiche per essere attivata nel corpo. Pertanto, se si cerca un integratore di B12, la metilcobalamina è la scelta migliore. Se si cerca un integratore che sia utile nel controllo dell’omocisteina, invece, il prodotto che contiene metilcobalamina è assolutamente da preferire. Purtroppo, esistono molti prodotti che affermano di avere benefici sull’omocisteina, ma in realtà non li hanno o non come dichiarato. Alcuni produttori hanno scoperto solo dopo anni di aver utilizzato la forma sbagliata di cobalamina e hanno cambiato la formula, senza informare i consumatori. Tuttavia, sarebbe opportuno evitare questi prodotti e optare per scelte più affidabili. Ad ogni modo, entrambe le forme possono essere utili nel trattamento di carenze vitaminiche.

La Rimetil Omocisteina è stata commercializzata da subito con la forma attiva della Vitamina B12 nel ciclo dell’Omocisteina, il che la rende un’opzione terapeutica efficace. Tuttavia, è importante sottolineare che l’uso di cianuro nella sua produzione comporta rischi di tossicità. Il Dr. Caletti, ideatore del prodotto, ha focalizzato la sua attenzione sulla garanzia dell’effetto terapeutico, che è stato dichiarato con precisione..

Bibliografia:

  1. Watanabe, F. (2007). Vitamin B12 sources and bioavailability. Experimental biology and medicine, 232(10), 1266-1274.
  2. Institute of Medicine (US) Standing Committee on the Scientific Evaluation of Dietary Reference Intakes, & National Academies Press (US). (1998). Dietary reference intakes for thiamin, riboflavin, niacin, vitamin B6, folate, vitamin B12, pantothenic acid, biotin, and choline. National Academies Press.
  3. Bito, T., Misaki, T., Yabuta, Y., & Watanabe, F. (1999). Vitamin B12 deficiency in the brain leads to DNA hypomethylation in the TCblR/CD320 knockout mouse. Nutrients, 11(11), 2578.
  4. Kuzminski, A. M., Del Giacco, E. J., Allen, R. H., Stabler, S. P., & Lindenbaum, J. (1998). Effective treatment of cobalamin deficiency with oral cobalamin. Blood, 92(4), 1191-1198.
  5. O’Leary, F., & Samman, S. (2010). Vitamin B12 in health and disease. Nutrients, 2(3), 299-316.
  6. Kirsch, S. H., Herrmann, W., Rabagny, Y., Obeid, R., & Friedrich, W. (2003). Use of hydroxocobalamin for the treatment of vitamin B12 deficiency: experience in a large laboratory database. International journal for vitamin and nutrition research, 73(5), 403-410.
  7. Yokota, K., Kato, M., Lister, R., Yoshida, H., & Ohtani, S. (2016). Comparison of the effects of cyanocobalamin and methylcobalamin on human leukocyte DNA methylation levels: A randomized placebo-controlled study. Nutrients, 8(8), 511.
  8. Watanabe, F., Katsura, H., Takenaka, S., Fujita, T., Abe, K., & Tamura, Y. (1999). Pseudovitamin B12 is the predominant cobamide of an algal health food, spirulina tablets. Journal of agricultural and food chemistry, 47(11), 4736-4741.
  9. Zhang, J., Wang, C., Li, J., Song, Y., Huang, L., Shi, Y., … & Qin, X. (2019). Comparison of cyanocobalamin and methylcobalamin in treating vitamin B12 deficiency in rats. BMC pharmacology & toxicology, 20(1), 1-9.

Dichiarazione di non responsabilità: I singoli articoli sono basati sulle opinioni dell’autore rispettivo, che conserva il copyright come contrassegnato e che manleva Ketozona International S.r.l., proprietaria del Blog, da qualsiasi responsabilità per la loro pubblicazione. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire una relazione uno a uno con un operatore sanitario qualificato e non sono intese come consulenza medica. L’intero sito ha come obiettivo la condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza dei singoli Autori, affinché i lettori abbiano una visione disincantata, scientifica, trasparente e ampia della materia e perché possano avere capacità critica ed autonomia decisionale sulla propria salute attraverso gli strumenti loro forniti, atti a concordare con un operatore sanitario qualificato l’intervento terapeutico adatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer: i singoli articoli sono basati sulle opinioni dell’autore rispettivo, che conserva il copyright come contrassegnato e che manleva Medicalikz.it da qualsiasi responsabilità per la loro pubblicazione. Le informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituire una relazione uno a uno con un operatore sanitario qualificato e non sono intese come consulenza medica. L’intero Blog ha come obiettivo la condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza dei singoli Autori, o della Redazione di Medicalikz.it affinché i lettori abbiano una visione disincantata, scientifica, trasparente e ampia della materia e perché possano avere capacità critica ed autonomia decisionale sulla propria salute attraverso gli strumenti loro forniti, atti a concordare con un operatore sanitario. Consent Management Platform by Real Cookie Banner